PATENTI

Dal 1938 abbiamo aiutato più di 10.000 persone a conseguire ogni tipo di patente.
Passione tramandata da tre generazioni, ma soprattutto innovazione nel metodo di insegnamento, garantiscono il risultato ottimale non solo per il superamento dell’esame, ma per una SICUREZZA ATTIVA anche dopo il conseguimento, nella guida di tutti i giorni.

Sapremo affiancarti e fornirti il giusto supporto teorico e pratico anche in caso di REVISIONE DELLA PATENTE O SEMPLICEMENTE PER FARTI RECUPERARE I PUNTI PERSI A CAUSA DI INFRAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA.

COSA SERVE:

 

  • Documento di identità in corso di validità
  • Altra patente se in possesso
  • Permesso di soggiorno (solo per cittadini extra-comunitari)
  • Codice fiscale
  • 4 fototessere
  • Certificato anamnestico (rilasciato dal proprio medico di base)
ORARI DI TEORIA:

Lunedi, Mercoledi, Venerdi

  • Mattino : 10:00 – 11:00
  • Sera: 18:00 – 19:00
ORARI DI GUIDA:

Da Lunedi a venerdi

  • Tutto il giorno: 8:00 – 20:00
Il “vecchio” Certificato di Idoneità per la guida del Ciclomotore (CIGC) è stato sostituito con una vera e propria patente denominata “AM”. Le modalità per ottenere questa patente sono le medesime previste per le altre categorie.
Il candidato dovrà sostenere un esame teorico a quiz solo con 30 domande rispetto alle 40 delle altre patenti perciò più semplice e, solo successivamente, potrà ottenere il foglio rosa per esercitarsi alla guida del ciclomotore.
Dopo un mese e un giorno dalla data di rilascio del foglio rosa il candidato potrà sostenere l’esame di pratica. Non vi è distinzione, nelle modalità di rilascio, tra minorenni e maggiorenni con la nuova legge bastano 16 anni per trasportare un passeggero sempre se il veicolo è omologato.

PATENTE AM   

  • 14 anni (solo in Italia)

  • Ciclomotori a due o tre ruote con velocità massima di costruzione non superiore a 45 km/h, con cilindrata inferiore o uguale a 50 cm³ se a combustione interna, oppure con potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici. Quadricicli leggeri con massa a vuoto inferiore o pari a 350 kg, esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, con velocità massima per costruzione inferiore o uguale a 45 km/h e con cilindrata inferiore o pari a 50 cm³ per i motori a combustione oppure con potenza nominale continua è inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.
  • Chi ha più di 16 anni, conseguendo la patente A1 acquisisce automaticamente il diritto di guidare anche i ciclomotori, e così anche chi a 18 anni consegue la patente B.

La patente AM è fine a se stessa perciò in caso di conseguimento di altre patenti la teoria va ripetuta.

 

L’introduzione delle nuove categorie di patenti europee ha comportato un’accesso più graduale alla patente A senza limitazioni di potenza.

A meno che non si sia già in possesso di patente A2, infatti, è possibile conseguire la A solo all’età di 24 anni. Se invece si è in posesso di patente A2, dopo due anni dal suo conseguimento si può fare l’esame integrativo di guida per la categoria A.

Il passaggio da una patente all’altra non è automatico: E’ necessario comunque sempre sostenere una nuova prova pratica (con veicolo idoneo) per accedere alle categorie superiori.

Se già si possiede un’altra patente invece ,(escluso patentino ciclomotore), l’esame teorico non si deve sostenere. L’esame di guida si suddivide sostanzialmente in due fasi, una di abilità tra i birilli con slalom, frenata di emergenza ed evitamento dell’ostacolo, e l’altra su strada nel traffico cittadino.

Le lezioni e l’esame si svolgono con moto di cilindrata consone alla patente scelta e con l’ausilio di una radio ricetrasmittente integrata nel casco, per meglio interagire con l’istruttore che segue da vicino l’allievo.

E’ possibile sostenere l’esame anche con uno scooter. In questo caso, però, la patente ottenuta consentirà di guidare solamente modocicli con cambio automatico.

 

 

PATENTE A1

  • 16 anni
  • Motocicli di cilindrata massima di 125 cm³, di potenza massima di 11 kW e con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg
  • Tricicli di potenza non superiore a 15 kW
  • Macchine agricole che non superano i limiti di sagoma dei motoveicoli

PATENTE A2

  • 18 anni
  • Motocicli di potenza non superiore a 35 kW con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg e che non siano derivati da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima
  • Tricicli di potenza non superiore a 15 kW
  • Macchine agricole che non superano i limiti di sagoma dei motoveicoli

PATENTE A

  • 20 per titolari ti patente A2 da 2 anni
  • 21 anni per la guida dei tricicli (solo in Italia)
  • 24 anni
  • Tricicli di potenza superiore a 15 kW
  • Motocicli, ossia veicoli a due ruote, senza carrozzetta (categoria L3e) o con carrozzetta (categoria L4e), muniti di un motore con cilindrata superiore a 50 cm³ se a combustione interna e/o aventi una velocità massima per costruzione superiore a 45 km/h
  • Macchine agricole che non superano i limiti di sagoma dei motoveicoli

* Limiti di sagoma e massa dei motoveicoli: lunghezza= 4 metri; larghezza= 2 metri; altezza= 2,5 metri; massa= 2,5 tonnellate

Finalmente 18 anni! 

E’ il momento che tutti aspettano; il momento in cui finalmente si può diventare autonomi e indipendenti negli spostamenti di tutti i giorni. Maggiore libertà vuol dire anche tanta responsabilità. E allora affidati ad una struttura competente ed esperta che ti preparerà in modo concreto alla guida dell’auto in totale sicurezza.
Chi è già in possesso della patente “A” non deve sostenere l’esame teorico per conseguire la patente di cat. “B”.
Le lezioni di teoria sono effettuate con l’ausilio di materiale multimediale proiettato su un grande schermo in modo da poter cogliere anche i più piccoli particolari e le dinamiche delle situazioni critiche che ci si troverà ad affrontare nella pratica. Alcuni computer sono a disposizione degli allievi per esercitarsi con i quiz durante tutta la giornata. E’ possibile verificare il proprio apprendimento analizzando la curva di miglioramento e allenandosi sugli argomenti più critici. L’insegnante potrà sempre verificare il vostro progresso e seguirvi in tutte le fasi dell’apprendimento. (Vedi l’approfondimento sulla 
didattica informatizzata).
Il parco auto dell’autoscuola è costantemente aggiornato e perfettamente curato nella manutenzione. Disponiamo di nuovissime Citroen C3 dotate di ABS, ESP, airbag, telecamera posteriore e sensori parcheggio, assistenza partenza in salita, servosterzo e climatizzatore per garantire la massima sicurezza e un ottimo confort di guida. Essendo inoltre dotate di GPS, sarà inoltre possibile sperimentare la guida con il navigatore satellitare in modo da abituarsi all’utilizzo di uno strumento che può essere a tutti gli effetti considerato elemento di SICUREZZA ATTIVA del veicolo. (Scopri di più sulla guida con GPS). NELLA STAGIONE FREDDA UTILIZZIAMO LE GOMME INVENALI PER UNA GUIDA SEMPRE AL TOP IN MASSIMA SICUREZZA.

Ai titolari di patente di guida di categoria B conseguita dopo il 9/2/2011, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara superiore a 55 kW/t. Nel caso di veicoli di categoria M1, ai fini di cui al precedente periodo si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW.

PATENTE B1

  • 16 anni
  • QUAD) Quadricicli diversi da quelli leggeri (massa a vuoto inferiore o pari a 400 kg (categoria L7e) o 550 kg per i veicoli destinati al trasporto di merci, esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, e la cui potenza massima netta del motore è inferiore o uguale a 15 kW.
    Non abilita alla guida di alcun motociclo sia esso a due o tre ruote

PATENTE B

  • 18 anni
  • Autoveicoli la cui massa massima non supera i 3500 kg per il trasporto di non più di 9 persone (compreso il conducente).
  • Complessi di veicoli costituiti da motrice di categoria B e rimorchio con massa massima non superiore a 750 Kg
  • Complessi di veicoli costituiti da motrice di categoria B e rimorchio con massa massima superiore a 750 Kg, purché la massa massima del complesso non superi i 3500 Kg
  • Motocicli di categoria A1 (solo in Italia)
  • Tricicli di potenza superiore a 15 Kw a condizione che il titolare abbia compiuto 21 anni (solo sul territorio nazionale)

PATENTE B 96

  • Rimorchio con massa massima superiore a 750 kg con massa del complesso compresa tra 3500 Kg e 4250 Kg (Estensione codice 96: si consegue con prova pratica con veicolo idoneo)
Consente di guidare gli autocarri con massa complessiva superiore a 3,5 t. A seconda dell’età di conseguimento vi possono essere delle limitazioni (vedi tabella).
Il passaggio da una patente all’altra (ad esempio da C1 a C) comporta il superamento di un nuovo esame pratico.
L’esame teorico si svolge presso la sede del Dipartimento dei Trasporti Terrestri attraverso quiz informatizzati. Le domande di esame sono uguali per le categorie C1\C1E\C\CE, perciò se si volesse successivamente conseguire la patente E basterebbe sostenere solo l’esame di guida.

PATENTE C1 

  • 18 anni
  • Autoveicoli non adibiti al trasporto di persone la cui massa massima è compresa tra 3500 Kg e 7500 kg, progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto passeggeri, oltre al conducente anche se trainanti un rimorchio con massa massima non superiore a 750 kg.
  • Macchine operatrici

PATENTE C

  • 21 anni
  • 18 anni per i titolari di CQC merci
  • Autoveicoli non destinati al trasporto di persone la cui massa massima è superiore a 3500 kg e progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto passeggeri, oltre al conducente anche se trainanti un rimorchio la cui massa massima autorizzata non superi 750 kg.

Le patenti C1, C e valgono 5 anni fino al compimento dei 65 anni, dopo deve essere rinnovata ogni 2 anni presso la CML.

Consente di guidare autobus (e minibus) ad uso proprio e può essere conseguita a 21 o 24 anni (vedi tabella) dopo aver conseguito la patente B.
Non consente quindi di guidare autobus di linea a da noleggio, ma solo veicoli in uso, ad esempio, all’azienda per cui si lavora e per il solo trasporto di dipendenti. Per la guida di autobus di linea e da noleggio è invece necessario conseguire anche la  CQC per il trasporto di persone.

L’esame teorico si svolge presso la sede del Dipartimento dei Trasporti Terrestri attraverso quiz informatizzati. Le domande di esame sono uguali per le categorie D1\D1E\D\DE, perciò se si volesse successivamente conseguire la patente E basterebbe sostenere solo l’esame di guida.

PATENTE D1/E

  • 21 anni
  • Autoveicoli progettati e costruiti per il trasporto di non più di 16 persone, oltre al conducente, e aventi una lunghezza massima di 8 metri, anche se trainanti un rimorchio con massa massima non superiore a 750 kg.

PATENTE D

  • 24 anni
  • 21 anni per i titolari di CQC persone
  • Autoveicoli progettati e costruiti per il trasporto di più di otto persone oltre al conducente, anche se trainanti un rimorchio con massa massima non superiore a 750 kg.

La patente D deve essere rinnovata ogni 5 anni fino a 60 anni di età, poi ogni anno presso la Commissione Medica Locale fino ai 68 anni; dopo non è più possibile guidare autobus e la patente D viene declassata a patente C.

E’ un’estensione alla propria patente che consente di trainare un rimorchio, compatibilmente con il tipo di veicolo trainante.

PATENTE B/E

E’ necessaria se, con un veicolo valido per patente B (avente massa complessiva NON superiore le 3.5 t), si deve trainare un rimorchio non leggero (cioè di massa complessiva superiore ai 750 kg) e la somma dei due veicoli (motrice + rimorchio) superi le 4250 kg. fino ad un massimo di 7.0 t. L’esame di teoria si svolge oralmente mentre quello di guida si esegue con veicolo per patente B più rimorchio idoneo. Chi ha fatto l’esame teoria della patente B dopo il 01/12/2013, deve fare solo l’esame di guida.
Si ricorda che se il complesso veicolare non supera i 4250 kg basta l’estensione cod “96”

PATENTE C1/E

  • 18 anni
  • Complessi di veicoli composti da una motrice rientrante nella categoria C1 e da un rimorchio o semirimorchio con massa massima superiore a 750 kg, sempre che la massa autorizzata del complesso non superi 12000 kg.
  • Complessi di veicoli composti da una motrice rientrante nella categoria B e da un rimorchio o semirimorchio la cui massa è superiore a 3500 kg, sempre che la massa autorizzata del complesso non superi 12000 kg
  • Sopperisce al nuovo limite delle patenti BE che prevede una massa massima del complesso veicolare di 7000 Kg

PATENTE C/E

  • 21 anni
  • 18 anni per i titolari di CQC merci

Permette la guida di autotreni ed autoarticolati. E’ necessario essere in possesso della patente di cat.”C” limitando comunque chi non ha compiuto i ventuno anni alle 7.5 tonnellate. Per andare oltre bisogna avere la CQC “Merci”. Per il conseguimento, essendo l’esame di teoria già previsto nella patente C, é sufficiente fare solo l’esame di guida con l’autotreno idoneo. (se patente conseguita dopo 02/03/2015).
Si può ottenere automaticamente (perciò senza esami) se si fa il seguente percorso: B-D-DE-C Se invece si comincia il percorso con la patente C bisogna fare comunque fare gli esami gi guida della CE, B-C-CE-D-DE.

PATENTE D1/E

  • 21 anni
  • Complessi di veicoli composti da una motrice rientrante nella categoria D1 (minibus, con massimo 16 posti compreso l conducente) e da un rimorchio con massa massima superiore a 750 kg

Per il conseguimento, essendo l’esame di teoria già previsto nella patente D1, é sufficiente fare solo l’esame di guida. (se patente conseguita dopo 02/03/2015).

PATENTE D/E

Consente la guida degli Autosnodati o di autobus con un rimorchio senza limitazione di posti. Può essere conseguita successivamente al rilascio della patente di cat “D”. Per il conseguimento, essendo l’esame di teoria già previsto nella patente D, é sufficiente fare solo l’esame di guida con con l’autobus con rimorchio. (se patente conseguita dopo 02/03/2015).

Il CAP è un certificato che abilita alla professione di autista o conducente relativamente alla patente B. Per quanto riguarda le patenti superiori invece, il CAP è stato sostituito dalla Carta di Qualificazione del Conducente “CQC” che apre le porte al mondo del lavoro in un settore che sta vivendo una profonda fase di evoluzione e selezione. La validità di entrambi è di 5 anni. Mentre però il cap KB si rinnova semplicemente con una visita medica anche nella nostra sede, la CQC prevede un corso di 35 ore che non prevede assenze.

Certificato di Abilitazione Professionale “CAP KB

Permette la guida di TAXI e AUTOVETTURE di NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC). Bisogna aver compiuto 21 anni ed essere in possesso della patente di categoria “B”. L’esame è solo teorico e si svolge oralmente tramite colloquio con un Ingegnere della Motorizzazione Civile. Per l’abilitazione alla professione è necessaria anche l’iscrizione al ruolo dei conducenti della Camera di Commercio in cui ha sede l’azienda che svolge l’attività. L’iscrizione all’albo si effettua tramite esame tenuto dal settore mobilità e trasporti della provincia.

Carta di Qualificazione del Conducente – “CQC MERCI”

Consente di conseguire la patente “C” prima del compimento dei 21 anni (senza CQC a 18 anni è possibile conseguire la C1 che prevede delle limitazioni). E’ indispensabile per i titolari di patente C che lavorano come autotrasportatori autonomi e che risultino assunti in qualità di autisti.
A seconda dell’età di conseguimento il corso ha una durata di 140 o 280 ore (rispettivamente per chi ha più e meno di 21 anni). Chi è già in possesso del “CQC persone” può ottenere il “CQC merci” con un corso integrativo di 35 ore.

Carta di Qualificazione del Conducente – “CQC PERSONE”

Permette di guidare AUTOBUS DI LINEA, per NOLEGGIO CON CONDUCENTE, e SCUOLABUS. A seconda dell’età di conseguimento il corso ha una durata di 140 o 280 ore (rispettivamente per chi ha più e meno di 23 anni) ma prevede alcune limitazioni in base all’età.
E’ possibile avvalersi della formazione accelerata (140 ore) anche senza aver compiuto i 23 anni. In questo caso la limitazione decadrà automaticamente a 23 anni consentendo di ottenere la patente D (senza limitazioni) a 23 anni anziché 24).

Con l’entrata in vigore dell’accordo europeo per il trasporto delle merci pericolose (ADR) i conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di queste materie DEVONO AVER CONSEGUITO un Certificato di Formazione Professionale (CFP) appositamente istituito e rilasciato dal Ministero dei Trasporti tramite gli uffici provinciali della motorizzazione civile. I corsi relativi agli esami per il conseguimento del CFP sono quattro:

  • Corso BASE
  • Per trasporto di merci in CISTERNA
  • Merci ESPLOSIVE
  • Materie RADIOATTIVE

L’esame è solo teorico tramite prova scritta mediante specifici QUIZ appositamente predisposti dal Ministero dei Trasporti. La validità del CFP è limitata a cinque anni, dopodiché si devono ripetere gli esami. Queste caratteristiche così severe permettono a chi è in possesso di questo certificato di trovare più facilmente un posto di lavoro ben retribuito.

Grazie all’autovettura multiadattata in dotazione all’autoscuola Fracaro le persone diversamente abili possono ritrovare la propria autonomia.
Gli adattamenti in nostro possesso sono:

  • Acceleratore a cerchio sul volante.
  • Pomello al volante.
  • Freno di servizio a leva vicino al volante con claxon.
  • Comando strumenti con telecomando da volante.
  • Sdoppiamento pedale acceleratore a sinistra.
  • Pedale del freno di dimensioni maggiori.
  • Cambio automatico.

Tutti questi accorgimenti permettono a chi ha problemi di arti inferiori o superiori di prendere la patente e di essere finalmente autonomi negli spostamenti.
Siti interessanti per tutte le problematiche legate al problema:

www.fadiel.com
www.disabili.com
www.guidosimplex.it

Nel nostro parco veicoli abbiamo anche un’autovettura con il cambio automatico per permettere a chi non vuole affrontare la difficoltà del cambio manuale e l’incombenza dell’uso della frizione di poter prendere la patente con minori difficoltà. Abbiamo volutamente scelto una Nissan MICRA perché le sue caratteristiche di dimensioni, capacità di manovra ed enorme visibilità, la rendono regina indiscussa della semplicità nella guida. Noi dell’Autoscuola FRACARO crediamo molto in questo progetto perché siamo consapevoli che l’inevitabile aumentare delle macchine ibride o elettriche legate al grave problema d’inquinamento ambientale che obbligheranno al passaggio nel cambio automatico o comunque della perdita del pedale della frizione. Come è avvenuto con le moto attraverso gli scooter, avverrà inevitabilmente anche per le automobili.
Revisione della patente  (Art.128 Cds)

Chi ha ricevuto il provvedimento di revisione della patente, ha tempo 30 giorni per presentare istanza per l’esame altrimenti scatta la sospensione della patente.

La revisione della patente di guida è un provvedimento disposto dalla Motorizzazione o dal prefetto, quando esistono dubbi sulla permanenza dei requisiti psicofisici prescritti o dell’idoneità tecnica alla guida (capacità di guida) o semplicemente quando il conducente perde tutti i punti sulla patente. Può, in base alle varie situazioni, imporre una visita medica e/o un esame di idoneità tecnica. In caso di esito negativo di una delle due scatta il decreto di sospensione o revoca della patente. Deve fare la revisione della patente anche chi dopo la notifica della prima violazione che comporti una perdita di almeno 5 punti, commetta altre due violazioni non contestuali (insieme), nell’arco di dodici mesi dalla data della prima violazione, che comportino ciascuna la decurtazione di almeno 5 punti.

Revisione tecnica a seguito di perdita completa dei punti sulla patente
Chi esaurisce tutti i punti della patente deve sottoporsi agli esami sia di teorica che di pratica. I quiz informatizzati che compongono la scheda dell’esame sono un estratto di quelli appartenenti al listato per il conseguimento della patente di cui si è titolari. Si avrà a disposizione solo una prova teorica e una pratica. In caso di esito negativo scatterà la REVOCA della patente.

Modalità dell’esame teorico di revisione
Patente AM: 20 quiz, durata 20 minuti, numero massimo di errori consentiti: 2
Patente A1, A2, A, Bl, B, BE: 30 quiz, durata 30 minuti, numero massimo di errori consentiti: 3
Patente di categoria C1 e C1E con codice unionale 97:30 quiz, durata: 30 minuti, numero massimo di errori consentiti:3
Patente di categoria C1, C1E, C, CE: 30 quiz, durata 30 minuti, numero massimo di errori consentiti:3
Patente di categoria D1, D1E, D, DE: 30 quiz, durata 30 minuti, numero massimo di errori consentiti:3
CQC per il trasporto di merci: 40 quiz, durata 40 minuti, numero massimo di errori consentiti: 4
CQC per il trasporto di persone: 40 quiz, durata 40 minuti, numero massimo di errori consentiti: 4

Sintetizziamo la differenza tra i vari decreti:

SOSPENSIONE = Si rimane in possesso della patente ma non si può guidare pena la Revoca

REVISIONE (se tecnica o punti) = Bisogna ripetere gli esami di teoria e guida.

REVOCA= Viene tolta la patente, come mai averla avuta.

PATENTE AM
Il “vecchio” Certificato di Idoneità per la guida del Ciclomotore (CIGC) è stato sostituito con una vera e propria patente denominata “AM”. Le modalità per ottenere questa patente sono le medesime previste per le altre categorie.
Il candidato dovrà sostenere un esame teorico a quiz solo con 30 domande rispetto alle 40 delle altre patenti perciò più semplice e, solo successivamente, potrà ottenere il foglio rosa per esercitarsi alla guida del ciclomotore.
Dopo un mese e un giorno dalla data di rilascio del foglio rosa il candidato potrà sostenere l’esame di pratica. Non vi è distinzione, nelle modalità di rilascio, tra minorenni e maggiorenni con la nuova legge bastano 16 anni per trasportare un passeggero sempre se il veicolo è omologato.

PATENTE AM   

  • 14 anni (solo in Italia)

  • Ciclomotori a due o tre ruote con velocità massima di costruzione non superiore a 45 km/h, con cilindrata inferiore o uguale a 50 cm³ se a combustione interna, oppure con potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici. Quadricicli leggeri con massa a vuoto inferiore o pari a 350 kg, esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, con velocità massima per costruzione inferiore o uguale a 45 km/h e con cilindrata inferiore o pari a 50 cm³ per i motori a combustione oppure con potenza nominale continua è inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.
  • Chi ha più di 16 anni, conseguendo la patente A1 acquisisce automaticamente il diritto di guidare anche i ciclomotori, e così anche chi a 18 anni consegue la patente B.

La patente AM è fine a se stessa perciò in caso di conseguimento di altre patenti la teoria va ripetuta.

PATENTE A

L’introduzione delle nuove categorie di patenti europee ha comportato un’accesso più graduale alla patente A senza limitazioni di potenza.

A meno che non si sia già in possesso di patente A2, infatti, è possibile conseguire la A solo all’età di 24 anni. Se invece si è in posesso di patente A2, dopo due anni dal suo conseguimento si può fare l’esame integrativo di guida per la categoria A.

Il passaggio da una patente all’altra non è automatico: E’ necessario comunque sempre sostenere una nuova prova pratica (con veicolo idoneo) per accedere alle categorie superiori.

Se già si possiede un’altra patente invece ,(escluso patentino ciclomotore), l’esame teorico non si deve sostenere. L’esame di guida si suddivide sostanzialmente in due fasi, una di abilità tra i birilli con slalom, frenata di emergenza ed evitamento dell’ostacolo, e l’altra su strada nel traffico cittadino.

Le lezioni e l’esame si svolgono con moto di cilindrata consone alla patente scelta e con l’ausilio di una radio ricetrasmittente integrata nel casco, per meglio interagire con l’istruttore che segue da vicino l’allievo.

E’ possibile sostenere l’esame anche con uno scooter. In questo caso, però, la patente ottenuta consentirà di guidare solamente modocicli con cambio automatico

PATENTE A1

  • 16 anni
  • Motocicli di cilindrata massima di 125 cm³, di potenza massima di 11 kW e con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg
  • Tricicli di potenza non superiore a 15 kW
  • Macchine agricole che non superano i limiti di sagoma dei motoveicoli

PATENTE A2

  • 18 anni
  • Motocicli di potenza non superiore a 35 kW con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg e che non siano derivati da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima
  • Tricicli di potenza non superiore a 15 kW
  • Macchine agricole che non superano i limiti di sagoma dei motoveicoli

PATENTE A

  • 20 per titolari ti patente A2 da 2 anni
  • 21 anni per la guida dei tricicli (solo in Italia)
  • 24 anni
  • Tricicli di potenza superiore a 15 kW
  • Motocicli, ossia veicoli a due ruote, senza carrozzetta (categoria L3e) o con carrozzetta (categoria L4e), muniti di un motore con cilindrata superiore a 50 cm³ se a combustione interna e/o aventi una velocità massima per costruzione superiore a 45 km/h
  • Macchine agricole che non superano i limiti di sagoma dei motoveicoli.

* Limiti di sagoma e massa dei motoveicoli: lunghezza= 4 metri; larghezza= 2 metri; altezza= 2,5 metri; massa= 2,5 tonnellate

PATENTE B
Finalmente 18 anni! 

E’ il momento che tutti aspettano; il momento in cui finalmente si può diventare autonomi e indipendenti negli spostamenti di tutti i giorni. Maggiore libertà vuol dire anche tanta responsabilità. E allora affidati ad una struttura competente ed esperta che ti preparerà in modo concreto alla guida dell’auto in totale sicurezza.
Chi è già in possesso della patente “A” non deve sostenere l’esame teorico per conseguire la patente di cat. “B”.
Le lezioni di teoria sono effettuate con l’ausilio di materiale multimediale proiettato su un grande schermo in modo da poter cogliere anche i più piccoli particolari e le dinamiche delle situazioni critiche che ci si troverà ad affrontare nella pratica. Alcuni computer sono a disposizione degli allievi per esercitarsi con i quiz durante tutta la giornata. E’ possibile verificare il proprio apprendimento analizzando la curva di miglioramento e allenandosi sugli argomenti più critici. L’insegnante potrà sempre verificare il vostro progresso e seguirvi in tutte le fasi dell’apprendimento. (Vedi l’approfondimento sulla 
didattica informatizzata).
Il parco auto dell’autoscuola è costantemente aggiornato e perfettamente curato nella manutenzione. Disponiamo di nuovissime Citroen C3 dotate di ABS, ESP, airbag, telecamera posteriore e sensori parcheggio, assistenza partenza in salita, servosterzo e climatizzatore per garantire la massima sicurezza e un ottimo confort di guida. Essendo inoltre dotate di GPS, sarà inoltre possibile sperimentare la guida con il navigatore satellitare in modo da abituarsi all’utilizzo di uno strumento che può essere a tutti gli effetti considerato elemento di SICUREZZA ATTIVA del veicolo. (Scopri di più sulla guida con GPS). NELLA STAGIONE FREDDA UTILIZZIAMO LE GOMME INVENALI PER UNA GUIDA SEMPRE AL TOP IN MASSIMA SICUREZZA.

Ai titolari di patente di guida di categoria B conseguita dopo il 9/2/2011, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara superiore a 55 kW/t. Nel caso di veicoli di categoria M1, ai fini di cui al precedente periodo si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW.

 

PATENTE B1

  • 16 anni
  • QUAD) Quadricicli diversi da quelli leggeri (massa a vuoto inferiore o pari a 400 kg (categoria L7e) o 550 kg per i veicoli destinati al trasporto di merci, esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, e la cui potenza massima netta del motore è inferiore o uguale a 15 kW.
    Non abilita alla guida di alcun motociclo sia esso a due o tre ruote

PATENTE B

  • 18 anni
  • Autoveicoli la cui massa massima non supera i 3500 kg per il trasporto di non più di 9 persone (compreso il conducente).
  • Complessi di veicoli costituiti da motrice di categoria B e rimorchio con massa massima non superiore a 750 Kg
  • Complessi di veicoli costituiti da motrice di categoria B e rimorchio con massa massima superiore a 750 Kg, purché la massa massima del complesso non superi i 3500 Kg
  • Motocicli di categoria A1 (solo in Italia)
  • Tricicli di potenza superiore a 15 Kw a condizione che il titolare abbia compiuto 21 anni (solo sul territorio nazionale)

PATENTE B 96

  • Rimorchio con massa massima superiore a 750 kg con massa del complesso compresa tra 3500 Kg e 4250 Kg (Estensione codice 96: si consegue con prova pratica con veicolo idoneo)
PATENTE C
Consente di guidare gli autocarri con massa complessiva superiore a 3,5 t. A seconda dell’età di conseguimento vi possono essere delle limitazioni (vedi tabella).
Il passaggio da una patente all’altra (ad esempio da C1 a C) comporta il superamento di un nuovo esame pratico.
L’esame teorico si svolge presso la sede del Dipartimento dei Trasporti Terrestri attraverso quiz informatizzati. Le domande di esame sono uguali per le categorie C1\C1E\C\CE, perciò se si volesse successivamente conseguire la patente E basterebbe sostenere solo l’esame di guida.

PATENTE C1 

  • 18 anni
  • Autoveicoli non adibiti al trasporto di persone la cui massa massima è compresa tra 3500 Kg e 7500 kg, progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto passeggeri, oltre al conducente anche se trainanti un rimorchio con massa massima non superiore a 750 kg.
  • Macchine operatrici

PATENTE C

  • 21 anni
  • 18 anni per i titolari di CQC merci
  • Autoveicoli non destinati al trasporto di persone la cui massa massima è superiore a 3500 kg e progettati e costruiti per il trasporto di non più di otto passeggeri, oltre al conducente anche se trainanti un rimorchio la cui massa massima autorizzata non superi 750 kg.

Le patenti C1, C e valgono 5 anni fino al compimento dei 65 anni, dopo deve essere rinnovata ogni 2 anni presso la CML.

PATENTE D
Consente di guidare autobus (e minibus) ad uso proprio e può essere conseguita a 21 o 24 anni (vedi tabella) dopo aver conseguito la patente B.
Non consente quindi di guidare autobus di linea a da noleggio, ma solo veicoli in uso, ad esempio, all’azienda per cui si lavora e per il solo trasporto di dipendenti. Per la guida di autobus di linea e da noleggio è invece necessario conseguire anche la  CQC per il trasporto di persone.

L’esame teorico si svolge presso la sede del Dipartimento dei Trasporti Terrestri attraverso quiz informatizzati. Le domande di esame sono uguali per le categorie D1\D1E\D\DE, perciò se si volesse successivamente conseguire la patente E basterebbe sostenere solo l’esame di guida.

PATENTE D1

  • 21 anni
  • Autoveicoli progettati e costruiti per il trasporto di non più di 16 persone, oltre al conducente, e aventi una lunghezza massima di 8 metri, anche se trainanti un rimorchio con massa massima non superiore a 750 kg.

PATENTE D

  • 24 anni
  • 21 anni per i titolari di CQC persone
  • Autoveicoli progettati e costruiti per il trasporto di più di otto persone oltre al conducente, anche se trainanti un rimorchio con massa massima non superiore a 750 kg.

La patente D deve essere rinnovata ogni 5 anni fino a 60 anni di età, poi ogni anno presso la Commissione Medica Locale fino ai 68 anni; dopo non è più possibile guidare autobus e la patente D viene declassata a patente C.

PATENTE E
E’ un’estensione alla propria patente che consente di trainare un rimorchio, compatibilmente con il tipo di veicolo trainante.

PATENTE B/E 

E’ necessaria se, con un veicolo valido per patente B (avente massa complessiva NON superiore le 3.5 t), si deve trainare un rimorchio non leggero (cioè di massa complessiva superiore ai 750 kg) e la somma dei due veicoli (motrice + rimorchio) superi le 4250 kg. fino ad un massimo di 7.0 t. L’esame di teoria si svolge oralmente mentre quello di guida si esegue con veicolo per patente B più rimorchio idoneo. Chi ha fatto l’esame teoria della patente B dopo il 01/12/2013, deve fare solo l’esame di guida.
Si ricorda che se il complesso veicolare non supera i 4250 kg basta l’estensione cod “96”

PATENTE C1/E

  • 18 anni
  • Complessi di veicoli composti da una motrice rientrante nella categoria C1 e da un rimorchio o semirimorchio con massa massima superiore a 750 kg, sempre che la massa autorizzata del complesso non superi 12000 kg.
  • Complessi di veicoli composti da una motrice rientrante nella categoria B e da un rimorchio o semirimorchio la cui massa è superiore a 3500 kg, sempre che la massa autorizzata del complesso non superi 12000 kg
  • Sopperisce al nuovo limite delle patenti BE che prevede una massa massima del complesso veicolare di 7000 Kg

PATENTE C/E

  • 21 anni
  • 18 anni per i titolari di CQC merci

Permette la guida di autotreni ed autoarticolati. E’ necessario essere in possesso della patente di cat.”C” limitando comunque chi non ha compiuto i ventuno anni alle 7.5 tonnellate. Per andare oltre bisogna avere la CQC “Merci”. Per il conseguimento, essendo l’esame di teoria già previsto nella patente C, é sufficiente fare solo l’esame di guida con l’autotreno idoneo. (se patente conseguita dopo 02/03/2015).
Si può ottenere automaticamente (perciò senza esami) se si fa il seguente percorso: B-D-DE-C Se invece si comincia il percorso con la patente C bisogna fare comunque fare gli esami gi guida della CE, B-C-CE-D-DE.

PATENTE D1/E

  • 21 anni
  • Complessi di veicoli composti da una motrice rientrante nella categoria D1 (minibus, con massimo 16 posti compreso l conducente) e da un rimorchio con massa massima superiore a 750 kg

Per il conseguimento, essendo l’esame di teoria già previsto nella patente D1, é sufficiente fare solo l’esame di guida. (se patente conseguita dopo 02/03/2015).

PATENTE D/E

Consente la guida degli Autosnodati o di autobus con un rimorchio senza limitazione di posti. Può essere conseguita successivamente al rilascio della patente di cat “D”. Per il conseguimento, essendo l’esame di teoria già previsto nella patente D, é sufficiente fare solo l’esame di guida con con l’autobus con rimorchio. (se patente conseguita dopo 02/03/2015).

CQC - CAP
Il CAP è un certificato che abilita alla professione di autista o conducente relativamente alla patente B. Per quanto riguarda le patenti superiori invece, il CAP è stato sostituito dalla Carta di Qualificazione del Conducente “CQC” che apre le porte al mondo del lavoro in un settore che sta vivendo una profonda fase di evoluzione e selezione. La validità di entrambi è di 5 anni. Mentre però il cap KB si rinnova semplicemente con una visita medica anche nella nostra sede, la CQC prevede un corso di 35 ore che non prevede assenze.

Certificato di Abilitazione Professionale “CAP KB

Permette la guida di TAXI e AUTOVETTURE di NOLEGGIO CON CONDUCENTE (NCC). Bisogna aver compiuto 21 anni ed essere in possesso della patente di categoria “B”. L’esame è solo teorico e si svolge oralmente tramite colloquio con un Ingegnere della Motorizzazione Civile. Per l’abilitazione alla professione è necessaria anche l’iscrizione al ruolo dei conducenti della Camera di Commercio in cui ha sede l’azienda che svolge l’attività. L’iscrizione all’albo si effettua tramite esame tenuto dal settore mobilità e trasporti della provincia.

Carta di Qualificazione del Conducente – “CQC MERCI”

Consente di conseguire la patente “C” prima del compimento dei 21 anni (senza CQC a 18 anni è possibile conseguire la C1 che prevede delle limitazioni). E’ indispensabile per i titolari di patente C che lavorano come autotrasportatori autonomi e che risultino assunti in qualità di autisti.
A seconda dell’età di conseguimento il corso ha una durata di 140 o 280 ore (rispettivamente per chi ha più e meno di 21 anni). Chi è già in possesso del “CQC persone” può ottenere il “CQC merci” con un corso integrativo di 35 ore.

Carta di Qualificazione del Conducente – “CQC PERSONE”

Permette di guidare AUTOBUS DI LINEA, per NOLEGGIO CON CONDUCENTE, e SCUOLABUS. A seconda dell’età di conseguimento il corso ha una durata di 140 o 280 ore (rispettivamente per chi ha più e meno di 23 anni) ma prevede alcune limitazioni in base all’età.
E’ possibile avvalersi della formazione accelerata (140 ore) anche senza aver compiuto i 23 anni. In questo caso la limitazione decadrà automaticamente a 23 anni consentendo di ottenere la patente D (senza limitazioni) a 23 anni anziché 24).

PATENTE ADR
Con l’entrata in vigore dell’accordo europeo per il trasporto delle merci pericolose (ADR) i conducenti dei veicoli adibiti al trasporto di queste materie DEVONO AVER CONSEGUITO un Certificato di Formazione Professionale (CFP) appositamente istituito e rilasciato dal Ministero dei Trasporti tramite gli uffici provinciali della motorizzazione civile. I corsi relativi agli esami per il conseguimento del CFP sono quattro:

  • Corso BASE
  • Per trasporto di merci in CISTERNA
  • Merci ESPLOSIVE
  • Materie RADIOATTIVE

L’esame è solo teorico tramite prova scritta mediante specifici QUIZ appositamente predisposti dal Ministero dei Trasporti. La validità del CFP è limitata a cinque anni, dopodiché si devono ripetere gli esami. Queste caratteristiche così severe permettono a chi è in possesso di questo certificato di trovare più facilmente un posto di lavoro ben retribuito.

PATENTE B SPECIALE

Grazie all’autovettura multiadattata in dotazione all’autoscuola Fracaro le persone diversamente abili possono ritrovare la propria autonomia.
Gli adattamenti in nostro possesso sono:

  • Acceleratore a cerchio sul volante.
  • Pomello al volante.
  • Freno di servizio a leva vicino al volante con claxon.
  • Comando strumenti con telecomando da volante.
  • Sdoppiamento pedale acceleratore a sinistra.
  • Pedale del freno di dimensioni maggiori.
  • Cambio automatico.

Tutti questi accorgimenti permettono a chi ha problemi di arti inferiori o superiori di prendere la patente e di essere finalmente autonomi negli spostamenti.
Siti interessanti per tutte le problematiche legate al problema:

www.fadiel.com
www.disabili.com
www.guidosimplex.it

PATENTE B CON CAMBIO AUTOMATICO (cod. un. 78)
Nel nostro parco veicoli abbiamo anche un’autovettura con il cambio automatico per permettere a chi non vuole affrontare la difficoltà del cambio manuale e l’incombenza dell’uso della frizione di poter prendere la patente con minori difficoltà. Abbiamo volutamente scelto una Nissan MICRA perché le sue caratteristiche di dimensioni, capacità di manovra ed enorme visibilità, la rendono regina indiscussa della semplicità nella guida. Noi dell’Autoscuola FRACARO crediamo molto in questo progetto perché siamo consapevoli che l’inevitabile aumentare delle macchine ibride o elettriche legate al grave problema d’inquinamento ambientale che obbligheranno al passaggio nel cambio automatico o comunque della perdita del pedale della frizione. Come è avvenuto con le moto attraverso gli scooter, avverrà inevitabilmente anche per le automobili.
REVISIONE PATENTE
Revisione della patente  (Art.128 Cds)

Chi ha ricevuto il provvedimento di revisione della patente, ha tempo 30 giorni per presentare istanza per l’esame altrimenti scatta la sospensione della patente.

La revisione della patente di guida è un provvedimento disposto dalla Motorizzazione o dal prefetto, quando esistono dubbi sulla permanenza dei requisiti psicofisici prescritti o dell’idoneità tecnica alla guida (capacità di guida) o semplicemente quando il conducente perde tutti i punti sulla patente. Può, in base alle varie situazioni, imporre una visita medica e/o un esame di idoneità tecnica. In caso di esito negativo di una delle due scatta il decreto di sospensione o revoca della patente. Deve fare la revisione della patente anche chi dopo la notifica della prima violazione che comporti una perdita di almeno 5 punti, commetta altre due violazioni non contestuali (insieme), nell’arco di dodici mesi dalla data della prima violazione, che comportino ciascuna la decurtazione di almeno 5 punti.

Revisione tecnica a seguito di perdita completa dei punti sulla patente
Chi esaurisce tutti i punti della patente deve sottoporsi agli esami sia di teorica che di pratica. I quiz informatizzati che compongono la scheda dell’esame sono un estratto di quelli appartenenti al listato per il conseguimento della patente di cui si è titolari. Si avrà a disposizione solo una prova teorica e una pratica. In caso di esito negativo scatterà la REVOCA della patente.

Modalità dell’esame teorico di revisione
Patente AM: 20 quiz, durata 20 minuti, numero massimo di errori consentiti: 2
Patente A1, A2, A, Bl, B, BE: 30 quiz, durata 30 minuti, numero massimo di errori consentiti: 3
Patente di categoria C1 e C1E con codice unionale 97:30 quiz, durata: 30 minuti, numero massimo di errori consentiti:3
Patente di categoria C1, C1E, C, CE: 30 quiz, durata 30 minuti, numero massimo di errori consentiti:3
Patente di categoria D1, D1E, D, DE: 30 quiz, durata 30 minuti, numero massimo di errori consentiti:3
CQC per il trasporto di merci: 40 quiz, durata 40 minuti, numero massimo di errori consentiti: 4
CQC per il trasporto di persone: 40 quiz, durata 40 minuti, numero massimo di errori consentiti: 4

Sintetizziamo la differenza tra i vari decreti:

SOSPENSIONE = Si rimane in possesso della patente ma non si può guidare pena la Revoca

REVISIONE (se tecnica o punti) = Bisogna ripetere gli esami di teoria e guida.

REVOCA= Viene tolta la patente, come mai averla avuta.